Castel Romano 06.50.570.848 | Eschilo 06.50.91.33.55 info@prontotim.it

Dopo tanta attesa esce oggi, negli Stati Uniti, il nuovo Galaxy Note 7, l’ultimo modello di phablet, così si indicano gli smartphone con un display molto grosso tanto da sembrare dei piccoli tablet, della casa coreana. In Italia il Note 7 sarà in vendita dal 2 settembre ma già oggi è possibile prenotarlo sul sito ufficiale della TIM con il vantaggio di poter avere in omaggio il Gear VR2.

galaxy note 7Ad ogni modo le prime indicazioni provenienti dal web sono abbastanza positive. Sul sito di Samsung il Phablet viene presentato mettendo in rilievo il nuovo design con l’ampio display curvo da 5,7 pollici che consente una maneggevolezza ed una presa fuori dal normale. Grande spazio è riservato anche all’innovativa SPen con cui è possibile scrivere sul dispositivo come su un normale foglio di carta per non parlare poi delle caratteristiche del processore, un Octa Core davvero performante, e di tante particolarità presenti, come il riconoscimento dell’iride per attivare lo smartphone o la possibilità di espanderne la memoria fino a 256 Giga grazie ad una scheda micro Sd aggiuntiva, che ne fanno un dispositivo estremamente interessante ed innovativo.

Un ampio ed interessante articolo a riguardo, apparso sul sito Il Post.it e datato 17 agosto, ne presenta le caratteristiche ma anche il punto di vista di autorevoli esperti che, negli Stati Uniti, hanno avuto modo di usarlo. Ne esce fuori un giudizio d’uso più che positivo per uno smartphone di grandi dimensioni progettato proprio per essere grande in tutto.

Mettendo mano a Google, poi, si può avere risposta a tante curiosità della prima ora. Veniamo cosi a conoscenza del perché il Galaxy Note si chiami 7 e non 6, visto che arriva dopo il modello Note 5. Il nome Note 7, viene riportato in questo articolo di piantecellulare.it a firma di Simone Ziggiotto, è stato assegnato per un paio di motivi, come ci dicono i portavoce di Samsung: “Ci sono un paio di motivi. In primo luogo, il Galaxy Note7 va ad integrare i nostri Galaxy S7 e S7, e unificare la nostra gamma di prodotti. In secondo luogo, il Galaxy Note7 minimizza la confusione con la più recente tecnologia mobile di Samsung, e serve come allineamento con la linea di smartphone Galaxy S”.

Interessante anche il post di Domenico Pitasi su focustech.it che, rifacendosi a delle prove dei tecnici di iFixit, un’autorità nel disassemblaggio dei nuovi dispositivi elettronici, ci mostra come, a loro giudizio, riparare il Note 7 da eventuali danni sia estremamente complicato.

Il Note 7, come detto, sarà disponibile per l’acquisto dal 2 settembre al prezzo di 879 € anche se, come riportato da Nadia Napolitano su optimagazine.it, potrebbero esserci dei problemi di approvvigionamento per un errore di valutazione del produttore che non si aspettava un numero così elevato di ordinativi.

Infine segnalo sul sito di webtrek.it la raccolta dei video ufficiali per il lancio sul mercato di questo nuovo prodigio della tecnologia.