Castel Romano 06.50.570.848 | Eschilo 06.50.91.33.55 info@prontotim.it

Dopo una lenta agonia si avvia definitivamente verso l’oblio il Samsung Galaxy Note 7, il phablet della casa coreana che doveva stravolgere il mercato e che invece si è rivelato un vero e proprio incubo.

Entro un mese i pochi apparecchi ancora in circolazione saranno infatti definitivamente spenti grazie ad un aggiornamento del software che li renderà del tutto inutilizzabili.

Per i pochi che ancora non lo sapessero ricordiamo che il Note 7 è stato ritirato dal mercato dopo che problemi con la batteria avevano causato l’esplosione di alcuni esemplari. Ad annunciare la fine del Note 7 la stessa Samsung sul proprio sito. Lo spegnimento del Phablet, che interessa i modelli ancora in circolazione negli Stati Uniti, pochi visto che il 93% delle unità sono state già restituite, partirà il 19 dicembre con un aggiornamento del software che ne impedirà la ricarica rendendolo inutilizzabile.

In Italia il Note 7 non si è mai visto ed i pochissimi modelli immessi sul mercato, perlopiù quelli acquistati in anteprima sui vari siti di e-commerce, sono stati prontamente ritirati dal mercato senza causare danni. Finisce così la triste storia di uno dei modelli più attesi degli ultimi anni. Nessuno saprà mai cosa sia veramente accaduto anche se la stessa Samsung ha dichiarato che entro la fine dell’anno svelerà la verità sul grave difetto. Certamente una storia che potrebbe influire anche sul lancio del nuovo Samsung Galaxy 8 previsto per aprile in tutto il mondo.